LA DIETETICA CINESE

I significati del cibo possono essere molteplici.
Può rivestire un significato biologico (nutrimento, relazione sociale, contatto), oppure emotivo (piacere/repulsione, premio/punizione, compensazione emotiva). In ogni caso, non può prescindere dal suo scopo fondamentale, cioè quello di consentire la crescita, di mantenere il peso, di prevenire le malattie, sia da deficit sia da eccesso.
Questi principi non sono diversi per la dietetica cinese, che li contiene tutti. Il valore aggiunto della dietetica cinese è che essa si inserisce nella diversa concezione dell’organismo tipica della medicina tradizionale cinese, che descrive l’uomo come un insieme di energie che fluiscono armonicamente, e come tali risentono di tutte le variazioni energetiche dentro e fuori dall’uomo.
Già l’odore, e soprattutto il sapore, aspetti energetici del cibo, rappresentano il primo impatto con il potenziale energetico dell’organismo.
Le regole generali di una corretta alimentazione iniziano già dall’atto del mangiare. E’ innanzitutto importante assumere il cibo più volte durante la giornata, facendo almeno 3 pasti: colazione, pranzo e cena.
Strettamente connessa a questa regola è la modalità con cui ci si alimenta, vale a dire la posizione del corpo durante l’assunzione del cibo. E’ importante mangiare stando seduti in modo corretto, evitare di mangiare in piedi, mangiare camminando, mangiare discutendo in modo animato, mangiare leggendo. Tutte queste anomalie nell’assunzione del cibo comportano una dispersione di energia, quindi disturbi digestivi.
Un’altra regola che spesso viene ignorata è la corretta masticazione, che spesso può causare turbe digestive.
Un’altra norma di tipo generale, correlata al ritmo di introduzione del cibo, è di non far passare troppo tempo tra un pasto e l’altro. L’unica condizione in cui è ammissibile digiunare è in seguito ad un’indigestione, allo scopo di smaltire l’eccesso di cibo introdotto. La dietetica cinese, come la medicina cinese è una dietetica di armonia e di equilibrio, raggiungibile con un’alimentazione regolare e non con strappi comportamentali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *